Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

Con il valore di Bitcoin in aumento in modo esponenziale negli ultimi tempi, molti investitori al dettaglio stanno entrando per la prima volta nel settore delle criptovalute. Sebbene gli investimenti a questi livelli possano essere carichi di pericoli, il fatto è che le criptovalute sono qui per restare e le persone in tutto il mondo stanno appena iniziando a rendersi conto di questo fatto. Qui in India, proprio come nel resto del mondo, è sempre più difficile resistere al richiamo dei Bitcoin per il cittadino medio, e molti hanno già iniziato a immergersi nel nuovo ma esasperante mondo delle criptovalute. Si dice che anche la RBI abbia preso in considerazione l’idea di lanciare la propria valuta digitale ad un certo punto, anche se l’idea sembra essere stata respinta da allora. Quindi, se anche il tuo interesse per l’argomento è stato stuzzicato e vuoi partecipare all’azione, ecco come puoi acquistare e vendere Bitcoin in India:

Come acquistare e vendere Bitcoin in India

Diciamo che sei un nuovo arrivato nella scena delle criptovalute e vuoi conoscere l’ABC su come affrontare l’intera faccenda. Per prima cosa, dovrai farlo identificare uno scambio di criptovaluta da cui puoi acquistare i tuoi Bitcoin. Mentre alcuni scambi globali ti consentono di acquistare Bitcoin con valuta indiana, il processo è relativamente più semplice su alcune piattaforme con sede in India, molte delle quali ti consentono di pagare le tue valute digitali con Conti bancari indiani tramite banking online, NEFT o RTGS. Ci sono molti di questi nuovi servizi apparentemente in crescita ogni giorno, ma ai fini di questo articolo, ci registreremo su Unocoin, poiché è la più grande piattaforma Bitcoin nel paese in termini di valore giornaliero

Come registrarsi su Unocoin (su desktop)

  • Prima di tutto, vai alla home page di Unocoin per creare un account. Dovrai usare a ID e-mail valido e scegli una password sicura per iniziare.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

  • Ora che hai un account, la prima cosa che devi fare è fornisci le tue coordinate bancarie così come il tuo Prova d’identità e numero PANcome puoi vedere di seguito.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

  • Una volta forniti tutti i dettagli, esso potrebbero volerci alcuni giorni prima che Unocoin ottenga la verifica delle tue informazioni, dopodiché dovresti essere in grado di iniziare a fare trading di Bitcoin. Una volta ottenuto il via libera, puoi trasferire denaro dal tuo conto bancario a Unocoin, e usalo per una serie di motivi, incluso, ovviamente, comprare e vendere Bitcoin.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

  • Puoi anche converti i tuoi “altcoin” in Bitcoin se vuoi. Unocoin attualmente supporta solo Litecoin, Ethereum Classic, Ethereum, Monero, Ripple, Lisk e Factom. Non puoi, tuttavia, convertire i tuoi Bitcoin in altcoin su Unocoin.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

Unocoin anche offre un portafoglioma non consigliamo di utilizzare gli hot wallet, quindi prima o poi dovrai spostare i tuoi e-money in un posto più sicuro (ne parleremo più avanti).

Come registrarsi su Unocoin (App mobile)

Nota: L’app ufficiale Unocoin può essere trovata sul Play Store e sull’App Store. Utilizzeremo l’app Android sul nostro Pixel 2 XL per la demo di oggi.

  • Prima di tutto, scarica l’app Unocoin sul tuo dispositivo e accendilo. Una volta superate le schermate iniziali, dovrai farlo iscriversi con un indirizzo e-mail valido. Dopo aver fornito la tua e-mail e una password sicura, riceverai un’e-mail di verifica su cui dovrai fare clic per verificare il tuo ID e-mail. Il prossimo passo è quello che devi fare impostare un ‘passcode’ a 6 cifre di tua scelta.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

Nota: Questo passcode è estremamente importante e ti servirà per usare i tuoi Bitcoin una volta che ne avrai alcuni in tuo possesso. Non ci sarà alcun backup di questo passcode da nessuna parte, quindi se lo dimentichi, dovrai dire addio ai tuoi soldi crittografici.

  • Una volta confermato il passcode, ti verrà immediatamente richiesto di farlo verifica i tuoi dati bancari. Quindi tocca il ‘Essere verificato’ nella schermata successiva e fornisci i dettagli della tua carta PAN, foto, prova dell’indirizzo e prova d’identità. Unocoin afferma che potrebbero essere necessari un paio di giorni per completare il processo secondo i requisiti della RBI.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

  • Una volta verificato, riceverai la mail di conferma sul tuo ID e-mail registrato e sarai pronto per iniziare a fare trading in pochissimo tempo. Al momento della stampa, il valore di “acquisto” di 1 Bitcoin era di poco superiore a Rs. 8.67.000, mentre se stai cercando di venderne uno, ti aggirerai Rs. Solo 8.00.000.

Come acquistare e vendere Bitcoin in India (Guida)

Nota: Unocoin addebita una commissione dell’1% su ogni transazione che viene ulteriormente ridotta a solo lo 0,7% una volta eseguito l’upgrade a “Abbonamento Gold” con un volume di scambi sufficiente. Dovrai anche pagare un IGST (Integrated Goods & Services Tax) del 18% sulla commissione di transazione.

Altre piattaforme di trading di Bitcoin con sede in India

Esistono molte altre piattaforme di criptovaluta con sede in India, ma qui elenchiamo solo alcune di quelle relativamente più consolidate come alternative a Unocoin.

1. Zebpay

Zebpay è un Broker di Bitcoin con sede in India e offre app Android e iOS che semplificano l’acquisto di valuta digitale con un conto bancario indiano collegato. Offre anche servizi aggiuntivi, come ricariche cellulari e buoni regalo bitcoin. Una cosa che devi ricordare qui è che Zebpay non elenca le sue commissioni separatamente, ma li include nei prezzi di acquisto/vendita, rendendo l’intero processo un po’ meno trasparente. Come Unocoin, ti offre anche un portafoglio caldo che puoi utilizzare per archiviare Bitcoin solo su base temporanea.

Visita il sito web

2. Coinsicuro

Coinsecure è una piattaforma di scambio e trading di Bitcoin indiana nota principalmente per il suo aspetto ridicolo commissioni basse che, a solo 0,3% per acquisto, quasi rivaleggia con le tariffe delle principali società di intermediazione mobiliare. Ti offre anche una serie di opzioni di deposito tra cui NEFT, RTGS, IMPS e contanti. Tuttavia, il servizio è rivolto principalmente a trader esperti, il che significa che gli investitori al dettaglio, in particolare quelli nuovi, potrebbero trovare l’interfaccia utente un po’ confusa. Coinsecure ha un’app per Android, ma si distingue per la sua assenza sull’App Store.

Visita il sito web

3. Koinex

Koinex si pubblicizza come “L’India è la più avanzata scambio di risorse digitali”. È stato lanciato solo poche settimane fa ed è ancora in versione beta, ma ha già guadagnato un po’ di popolarità grazie al passaparola. Sembra funzionare bene e anche un mio collega garantisce la sua autenticità, motivo per cui si trova nel nostro elenco di piattaforme Bitcoin affidabili con sede in India. Ricorda, tuttavia, che Koinex è ancora in lavorazione, quindi al momento non ci sono app mobili.

Visita il sito web

Vantaggi e svantaggi dell’utilizzo di scambi e broker di bitcoin indiani

Mentre le aziende con sede in India rendono facile l’acquisto e la vendita di Bitcoin, il problema principale è che quasi tutte lo sono disciplinato dalla legge indianaecco perché è necessario fornire un KYC a tutti gli effetti (Conosci il tuo cliente) per iniziare. Ciò vanifica praticamente l’intero scopo dell’utilizzo di Bitcoin per le transazioni, dato che la piattaforma è stata creata con la privacy come obiettivo principale. Anche se questo non dovrebbe davvero importare se stai solo considerando i Bitcoin come un investimento, dovrebbe essere un chiaro segnale d’allarme se stai cercando di spendere le valute digitali in privato.

Nel caso in cui la privacy sia la tua preoccupazione principale, l’unica piattaforma che dovresti prendere in considerazione è un servizio di deposito a garanzia finlandese chiamato LocalBitcoins che aiuta ad abbinare acquirenti e venditori di bitcoin. Mentre il il metodo di pagamento più comune è il contante, gli utenti possono pubblicizzare operazioni con il metodo di pagamento che preferiscono. LocalBitcoins è una specie di Tinder per le valute digitali, che collega potenziali acquirenti e venditori di Bitcoin ad altri utenti di Bitcoin nella loro città. L’acquisto di bitcoin tramite un incontro di persona lo è uno dei modi più veloci e privati ​​per acquistare bitcoin in qualsiasi paese.

Che cos’è un portafoglio Bitcoin e perché ne ho bisogno?

Strano ma vero, anche prima di acquistare la tua prima frazione bitcoin, devi farlo imposta un portafoglio Bitcoin per archiviare il tuo denaro digitale. Sebbene non sia tecnicamente obbligatorio, è solo la migliore pratica per proteggere il tuo investimento. Questo perché archiviare i tuoi Bitcoin su uno scambio significa che in realtà non hai alcun controllo sui tuoi soldi, lasciandoti in balia dell’infrastruttura di sicurezza dello scambio che si è spesso rivelata l’anello più debole per la sicurezza delle criptovalute, con oltre $ 1 miliardo che si dice sia stato rubato, violato o truffato da investitori ignari negli ultimi anni. Questo è esattamente il motivo per cui devi utilizzare un “portafoglio” per archiviare i tuoi Bitcoin e, sebbene ci siano molti tipi di portafogli Bitcoin disponibili a tua disposizione, ci limiteremo a quelli più utilizzati.

Con un portafoglio hardware, puoi proteggere i tuoi Bitcoin sul tuo hardware. Ti consente di crittografare ed eseguire backup per garantire che i tuoi Bitcoin siano al sicuro. In alternativa, puoi anche usare portafogli online che ti offrono una “chiave privata” crittografata che ti identifica come proprietario dei tuoi Bitcoin. Ricorda solo che chiunque controlli le chiavi private controlla i bitcoin allegati a quelle chiavi, motivo per cui devi essere molto cauto durante la loro conservazione. Un altro punto da notare è che non c’è modo di “recuperare” le tue chiavi private a differenza della tua password di posta elettronica. Quindi, se ti capita di perderli o di dimenticarli, puoi dire addio alla tua scorta di Bitcoin per sempre.

Qual è la differenza tra “portafogli caldi” e “portafogli freddi”?

Gli hot wallet sono portafogli Bitcoin che funzionano su computersmartphone e altri dispositivi connessi, ecco perché le chiavi private da loro generate non sono sicuri al 100%.. Sebbene crittografano le tue chiavi con una password selezionata da te, il fatto che siano archiviate online significa che sono intrinsecamente insicure. Tuttavia, sono ancora preferiti da molti perché hanno il vantaggio di essere accessibili da qualsiasi luogo tramite qualsiasi dispositivo connesso alla rete. Puoi ottenere hot wallet su Windows, Android, iOS (portafogli software), sul Web (portafogli Web) e in vari scambi, ma mentre puoi tenere una piccola quantità di denaro nei loro portafogli caldi per comodità, noi non consiglio di usarne uno per immagazzinare grandi quantità di denaro a causa della loro intrinseca mancanza di sicurezza.

Invece, ciò che puoi usare sono i “Portafogli Freddi”, perché in questo modo puoi farlo mantieni le chiavi private nel tuo controllo fisico, che dovrebbe tenere a bada i criminali informatici. Sebbene esistano diversi tipi di cold wallet, ai fini di questo articolo ci concentreremo sui wallet hardware, poiché sono di gran lunga i più sicuri. Un portafoglio hardware è un dispositivo fisico che memorizza le tue chiavi private e può essere collegato a un computer quando desideri effettuare una transazione. Il dispositivo appositamente progettato è dotato di pulsanti che devono essere premuti per autenticare ogni transazione, rendendoli a prova di hacker come ci si può realisticamente aspettare.

Pericoli associati agli investimenti in Bitcoin

Il pericolo intrinseco nell’investire in criptovalute è che lo sono non regolamentato da governi o da una banca centrale. Sebbene ciò porti libertà e privacy, compromette la sicurezza e non c’è alcuna garanzia reale che i tuoi $ 10.000 Bitcoin varranno effettivamente qualcosa questa volta l’anno prossimo. Di recente, la RBI (Reserve Bank of India) ha rilasciato una dichiarazione avvertendo le persone dei potenziali pericoli delle valute digitali. Secondo la banca centrale, “Qualsiasi utente, detentore, investitore o commerciante che si occupa di valute virtuali lo fa a proprio rischio”. Beh, non lo sapevamo già, quindi grazie per l’avviso, RBI.

GUARDA ANCHE: 11 migliori portafogli Bitcoin per ogni piattaforma

Unisciti alla corsa all’oro di Bitcoin, ma attenzione alle insidie

Le criptovalute hanno un futuro luminoso; di questo, non c’è dubbio. Anche JPMorgan sta valutando la possibilità di entrare nel trading di Bitcoin nonostante il suo CEO definisca pubblicamente l’intero fenomeno delle criptovalute come una “frode”. Tuttavia, come con qualsiasi investimento, dovrai sapere quando entrare e quando uscire, il che è una proposta difficile anche per gli investitori esperti. Con molti veterani di Wall Street e imprenditori tecnologici che esprimono il loro disagio per le valute digitali non regolamentate, assicurati di fare ricerche approfondite prima di saltare sul carrozzone, perché dopo tutto, stiamo parlando dei tuoi sudati soldi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.