Come creare un disco RAM in Windows 10 [Guide]

I dischi RAM sono soluzioni di archiviazione di dati digitali temporanei che sono in genere tra 50 e 100 volte più veloci degli HDD meccanici e quasi 10 volte anche dei migliori e più veloci SSD. L’utilizzo di dischi RAM su un PC potrebbe, in teoria, migliorare significativamente le prestazioni in termini di velocità di lettura/scrittura. Quindi oggi ti mostreremo come creare un disco RAM (a volte chiamato anche RAM Drive) nel tuo computer Windows 10. Ti diremo anche di più sulla tecnologia e sui suoi vantaggi, oltre a mostrarti benchmark RAM Disk vs SSD per darti una comprensione più olistica dell’argomento.

Crea RAM Disk in Windows 10 per migliorare le prestazioni del PC

Utilizzeremo un programma Windows 10 di terze parti gratuito chiamato ImDisk Toolkit per questa demo oggi. Tuttavia, sono disponibili numerosi altri software di questo tipo, tra cui AMD Radeon RAMDisk, Dataram RAMDisk, Gavotte RAMDisk e altro ancora. Tutti hanno i loro pro e contro, ma ImDisk è un software affermato ed è spesso considerato il portabandiera del settore insieme alle offerte Dataram. Quindi, senza ulteriori chiacchiere, tuffiamoci dentro e vediamo come possiamo creare un disco RAM (unità RAM) nei nostri computer Windows 10. Tuttavia, inizieremo con maggiori dettagli sul RAM Disk stesso, i suoi vantaggi e i suoi benchmark rispetto ai dispositivi di archiviazione flash SSD.

Cos’è il disco RAM?

Un disco RAM (chiamato anche unità RAM) fa parte della memoria ad accesso casuale di un computer che è specificamente riservata per essere trattata come una normale unità di archiviazione dal sistema operativo. Una volta montato un disco RAM, potresti usarlo come una normale unità di archiviazione secondaria e persino installare programmi su di esso. A volte viene definita unità RAM virtuale o unità RAM software ed è diversa da un’unità RAM hardware che utilizza chip RAM per creare SSD super veloci alimentati a batteria.

Come si confrontano i dischi RAM con gli SSD?

La velocità di lettura/scrittura di un’unità RAM è generalmente un ordine di grandezza più veloce degli SSD, la forma più veloce di storage secondario disponibile sul mercato. Il miglioramento delle prestazioni è dovuto a molteplici fattori, tra cui il tempo di accesso, la velocità effettiva massima e il tipo di file system. Il guadagno maggiore è dovuto al throughput massimo più elevato, che, nel caso delle unità RAM, è limitato solo dalla velocità della RAM, del bus dati e del processore. Gli SSD, d’altra parte, sono ulteriormente limitati dalla velocità del bus di archiviazione, come SATA o USB. Altre forme di supporti di archiviazione, come HDD e unità ottiche, sono ancora più lenti a causa dei tempi di accesso più lunghi.

Disco RAM vs SSD: benchmark

Per misurare la differenza nelle velocità di lettura/scrittura tra l’unità RAM e l’SSD M.2 sul mio laptop aziendale, ho attivato CystalDiskMark 8, lo strumento gratuito standard del settore per confrontare i dischi di archiviazione. Come previsto, la battaglia tra disco RAM e SSD si è rivelata un wipeout. Mentre l’unità M.2 non è debole, l’unità RAM la supera di un ordine di grandezza. È circa 7-8 volte più veloce nelle velocità di lettura sequenziale e quasi 20 volte più veloce nelle velocità di lettura casuale per piccole quantità di dati. La differenza è altrettanto netta per le velocità di scrittura, oscillando tra 5-6 volte per sequenziale e 3-4 volte per casuale.

Disco RAM vs SSD CrystalDiskMark Benchmark

Dischi RAM: vantaggi e svantaggi

I vantaggi dei dischi RAM in termini di vantaggio in termini di velocità sono sotto gli occhi di tutti. Tecnicamente, i programmi installati in un’unità RAM avrebbero tempi di caricamento quasi istantanei perché i loro dati sarebbero archiviati nel tipo di memoria più veloce disponibile. L’apertura di file, la visualizzazione di documenti e il caricamento di giochi o app avvenirebbero quasi istantaneamente ogni volta perché i loro dati verrebbero semplicemente copiati su un’altra porzione di RAM. Tuttavia, nonostante i suoi ovvi vantaggi, c’è un problema importante che ha impedito al trucco del disco RAM di diventare un mezzo più ampiamente distribuito per velocizzare i PC lenti delle persone.

Il problema più grande qui è che la RAM è memoria volatile. Ciò significa che tutti i dati memorizzati andrebbero persi nel momento in cui il PC viene spento o si verifica un’interruzione di corrente. Ovviamente, puoi salvare i dati del tuo disco RAM in un file immagine prima di ogni spegnimento e ricaricarlo ad ogni avvio per mitigare il problema, ma ciò aumenterebbe i tempi di avvio e spegnimento del sistema, annullando così il punto stesso di creare dischi RAM in il primo posto.

I dischi RAM riservano anche gran parte della tua memoria, il che significa che non puoi usarla per nient’altro. Anche se va bene nei computer con una tonnellata di RAM, potrebbe essere un divieto nei sistemi più vecchi o più economici con poca memoria da risparmiare. Tuttavia, tutto sommato, i giochi e i programmi installati nei dischi RAM sembrano aprirsi e funzionare significativamente più velocemente di quelli installati negli SSD standard. Ciò è particolarmente vero per i programmi che normalmente non utilizzano la RAM come cache e invece salvano piccoli file nella memoria secondaria.

Dischi RAM hardware

Alcuni SSD super premium utilizzano chip RAM anziché flash per l’archiviazione, rendendoli molto più veloci delle unità a stato solido standard. Queste unità contengono batterie integrate che assicurano che possano conservare i dati scritti su di esse anche quando il PC è spento. Tuttavia, l’aumento dell’elettronica e il costo dei chip semiconduttori significano che tali dischi di archiviazione sono anche significativamente più costosi e in genere non sono pensati per i consumatori al dettaglio (saremmo io e te). Invece, questi sono pensati per data center e ricercatori che potrebbero richiedere velocità ultra elevate per scopi mission-critical indipendentemente dal loro costo.

Come creare un disco RAM in Windows 10?

Puoi creare facilmente dischi RAM su computer Windows utilizzando strumenti di terze parti piccoli e leggeri. Come accennato in precedenza, stiamo utilizzando un’utilità chiamata “ImDisk” per creare il disco RAM sul nostro PC Windows 10. Puoi, tuttavia, utilizzare una varietà di altri software simili disponibili gratuitamente.

Nota: I metodi descritti in questo articolo funzioneranno su computer desktop e laptop. Inoltre, sto usando Windows 10 per questa demo, ma i metodi descritti qui funzioneranno anche su versioni precedenti di Windows, inclusi Windows 7,8 e 8.1.

Passaggio 1: scarica e installa ImDisk

  • Prima di tutto, scarica il Toolkit di IMDisk File zip (gratuito) dalla pagina Sourceforge ufficiale dello sviluppatore ed estrai il contenuto in una posizione a tua scelta. Ora apri la cartella ed esegui il file batch install.bat.

Installazione del file batch di ImDisk

Nota: Se richiesto da Controllo account utente (UAC), fai clic o tocca “Sì” per approvare. Puoi anche disabilitare i fastidiosi prompt UAC per migliorare il tuo flusso di lavoro.

  • Nella finestra di configurazione del programma di installazione, seleziona tutte le caselle nella sezione ‘Componenti’ e poi clicca/tocca Installare. La tua installazione richiederà a malapena un secondo o due.

Programma di installazione di ImDisk

Passaggio 2: utilizzare ImDisk per creare un disco RAM in Windows 10

  • Esegui ImDisk. Nella scheda Base [1]seleziona la dimensione della RAM [2] si desidera allocare al disco RAM. Puoi anche optare per la funzione di memoria dinamica selezionando “Alloca memoria dinamicamente” [3]. Lascia il resto delle impostazioni predefinite e fai clic su OK [4] per creare il disco RAM.

Crea disco RAM in Windows 10

Nota: La funzione di memoria dinamica, se scelta, consentirebbe alle dimensioni del disco RAM di cambiare al volo, con più spazio allocato se necessario. È più lento, ma farà risparmiare molta memoria quando viene utilizzata solo una piccola parte del disco RAM.

  • Vai a Questo PC (Risorse del computer nelle versioni precedenti di Windows) e vedrai una nuova unità con la lettera e la dimensione dell’unità che hai scelto. Questo è il tuo disco RAM.

Nuovo disco RAM in Windows 10

  • Per annullare tutte le modifiche, è possibile eliminare il disco RAM facendo clic su Smonta pulsante nella scheda Base nella finestra di configurazione di ImDisk, come mostrato di seguito.

Smonta

Passaggio 3: prevenire la perdita di dati del disco RAM dopo ogni arresto

La RAM è una memoria volatile, il che significa che i dati nel disco RAM verranno automaticamente eliminati ogni volta che si spegne il computer. È tuttavia possibile salvare i dati che erano nel disco RAM al momento dell’arresto e ricaricarlo rapidamente all’avvio. Ecco come lo fai:

  • Passa al Dati scheda [1] nella finestra di configurazione di ImDisk. Ora, nel campo “Carica contenuto da file immagine o cartella”, vai a (o digita) il percorso per il file immagine [2] con i dati del disco RAM salvati automaticamente che si sincronizzeranno al prossimo avvio. Assicurati di selezionare “Sincronizza all’arresto del sistema” [3]. Clic OK [4] una volta fatto.

Sincronizzare

Goditi velocità di lettura/scrittura super veloci con disco RAM sul tuo PC Windows 10

Utilizzando il nostro tutorial sopra, dovresti essere in grado di creare facilmente un disco RAM per velocizzare il tuo computer Windows 10. E poiché vuoi giocare con le configurazioni della RAM sul tuo computer alla ricerca di prestazioni migliori, consulta la nostra guida su come allocare più RAM ad app specifiche in Windows 10. Infine, consulta anche le nostre guide che descrivono in dettaglio i migliori suggerimenti di Windows 10 e trucchi e i passaggi che puoi eseguire per migliorare la durata della batteria del tuo PC Windows.

Leave a Comment

Your email address will not be published.