Come eseguire il sistema operativo PIXEL su Windows o Mac

Alla fine di settembre di quest’anno, la fondazione Raspberry Pi ha rilasciato un nuovo sistema operativo chiamato PIXEL per il loro, avete indovinato, Raspberry Pi. PIXEL OS è basato su Debian Linux ed è ricco di software di produttività e strumenti di programmazione come Libre Office Suite, BlueJ Java IDE e l’editor del programmatore di Geany. Inoltre viene fornito con utilità come RealVNC e l’emulatore SenseHat. In un’interessante svolta di eventi, la società ha annunciato che il proprio sistema operativo basato su Debian può essere provato su macOS e Windows. Quindi, se sei interessato a provare PIXEL OS sul tuo MacBook o PC/laptop Windows, ecco i passaggi per eseguire PIXEL OS su macOS o Windows 10:

Nota: Prima di iniziare, va notato che PIXEL OS è ancora in una fase di sviluppo molto precoce e le cose potrebbero o non potrebbero funzionare come previsto.

Esecuzione del sistema operativo PIXEL utilizzando VirtualBox

Eseguiremo il file ISO PIXEL all’interno di un emulatore. Consiglio di utilizzare VirtualBox, poiché è gratuito e leggero, ma sentiti libero di utilizzare qualsiasi altra alternativa. Qui dimostrerò il processo utilizzando VirtualBox su macOS Sierra 10.12, ma lo stesso vale per Windows 10 o qualsiasi altra versione di macOS o Windows.

Innanzitutto, prendi l’ISO (~ 1,3 GB) dal sito Web ufficiale di Raspberry Pi e, nel frattempo, scarica e installa anche VirtualBox (~ 90 MB) per la tua piattaforma. Apri VirtualBox e sarai accolto con una schermata di benvenuto.

1. Clicca sul “Nuovo” in alto a sinistra della finestra di VirtualBox.

virtualbox_raspberrypi_pixel_1

Questo apre rapidamente la procedura guidata configurare una macchina virtuale. Apporta le seguenti modifiche, in modo che appaia esattamente come mostrato nell’immagine seguente:

  • Nome: PIXEL
  • Tipo: Linux
  • Versione: Debian (64 bit)

virtualbox_raspberrypi_pixel_22. Successivamente, chiederà al quantità di memoria da allocare. Sebbene ciò dipenda interamente dal caso, una regola generale è quella di farlo allocare non più della metà della RAM del tuo sistema. Ma PIXEL non richiede molte risorse, quindi possiamo eliminare un po’ meno di allocazione. Ad esempio, potresti voler allocare 1024 MB se hai installato 4 GB di RAM. Questo potrebbe essere aumentato fino a 2 GB se hai 8 GB di RAM e così via. Fare clic su “Continua“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_33. Quindi, seleziona “Crea subito un disco rigido virtuale” opzione e fare clic su “Creare“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_44. Quindi, seleziona “Immagine del disco di VirtualBox” (VDI) nella finestra del tipo di file del disco rigido e fare clic su “Continua“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_55. Nella schermata successiva, seleziona “Allocato dinamicamente” e “Continua“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_66. Quindi, digita il nome che desideri e imposta la dimensione dell’HDD virtuale (consigliato 8 GB). Infine, clicca su “Creare“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_77. Ora che hai configurato correttamente la tua nuova VM, dovresti vederla elencati nella barra laterale di sinistra. Seleziona questa VM dalla barra laterale e fai clic su “Inizio” nella parte superiore della finestra.

virtualbox_raspberrypi_pixel_88. Ora, fai clic su “Navigare” icona e seleziona il file ISO hai scaricato in precedenza e fai clic su “Inizio“.

virtualbox_raspberrypi_pixel_9Esso dovrebbe iniziare l’avvio ora e in circa un paio di minuti vedrai PIXEL OS attivo e funzionante, come mostrato di seguito.

virtualbox_raspberrypi_pixel_10_desktop
L’interfaccia desktop PIXEL ordinata.
screen-shot-27-12-2016-at-52-12-59-pm
Desktop PIXEL con Esplora file e finestre del terminale aperte.

Dopo aver finito di armeggiare, fai clic su pulsante di chiusura (barra rossa di arresto su mac)->Salva lo stato della macchina->OK. Ciò garantisce che lo stato corrente della macchina (tutte le directory di lavoro aperte) venga ripristinato alla successiva accensione di questa macchina virtuale. Se ritieni di non poter utilizzare PIXEL nel prossimo futuro, puoi anche selezionare “Invia il segnale di arresto” opzione che assicura che il sistema operativo PIXEL si avvii a freddo la prossima volta che lo avvii (pensalo come ibernazione o spegnimento in Windows).

Esecuzione del sistema operativo PIXEL utilizzando una USB avviabile dal vivo

La creazione di una USB avviabile dal vivo richiede di disporre di un’unità USB di almeno 4 GB. (Potrebbe funzionare con unità flash inferiori a 4 GB, ma non c’è garanzia). È importante eseguire il backup di tutti i file importanti che potresti avere sull’unità, poiché verrà formattato e tutti i dati verranno cancellati.

Prima di procedere, prendi gli strumenti necessari di cui avrai bisogno. Se sei su Mac, considera di scaricare Etcher (gratuito). Gli utenti Windows dovrebbero controllare Rufus (gratuito).

Configurazione su Windows

1. Apri Rufus e seleziona l’unità USB su cui desideri installare PIXEL OS, nella sezione “Dispositivoscheda “.

2. Quindi, seleziona la casella dove dice “Crea un disco di avvio usando” e seleziona “immagine ISO“.

3. Sfoglia e seleziona il file ISO scaricato.

4. Fare clic su “Inizio“.

rufus_windows_liveusb

Nota: lascia tutte le altre caselle alle impostazioni predefinite.

Il completamento del processo sul mio PC ha richiesto poco più di un minuto, il tuo potrebbe variare. Ora che abbiamo creato con successo una USB live, è ora di eseguire l’avvio dall’unità USB.

Per questo, è necessario avviare nel BIOS e modificare l’ordine di avvio. In genere, premendo continuamente il pulsante F12 sulla tastiera durante l’avvio del PC, viene visualizzato un ordine di avvio simile a quello mostrato di seguito. Dovresti seleziona la tua chiavetta USB a questo punto e premere Invio. Una cosa importante da notare che data la miriade di dispositivi Windows, la tua chiave potrebbe essere diversa. In tal caso, Google per “Come modificare la priorità di avvio su

BIOS_Screen_Dell

Dopo aver premuto Invio, dovresti essere accolto con una schermata di benvenuto:

PIXEL_OS_BOOT_SCREENConfigurazione su Mac

L’uso di Etcher su Mac è piuttosto semplice. Nel passaggio 1, seleziona il file ISO. Prossimo collegare l’unità USB e dovrebbe apparire automaticamente su “Seleziona guida“. Quindi, fare clic su “Veloce!“. Il processo non dovrebbe richiedere più di un minuto o due.

screen-shot-26-12-2016-at-8-13-12-pm

Adesso riavvia il tuo Mac. Questa volta, tieni premuto il Tasto opzione (⌥) sulla tastiera non appena si sente il segnale acustico di avvio. Dovresti vedere un Opzione EFI/PIXEL insieme a “Macintosh HDD”. Selezionando lo stesso ti avvierai direttamente al sistema operativo PIXEL. Al termine dell’esplorazione, spegni il sistema operativo PIXEL e puoi avviare MacOS normalmente.

mac-startup-manager-efi

Nota: Il team di sviluppo afferma che alcuni modelli di Mac più recenti come MacBook Air 2015 potrebbero avere problemi a riconoscere l’unità ed è in corso una soluzione. Come sempre, dovresti tentare la fortuna.

Primi pensieri su PIXEL OS

Ho eseguito PIXEL OS sul mio Mac utilizzando VirtualBox per un paio di giorni. PIXEL OS viene preinstallato con molte utilità, ma il l’elenco delle funzionalità è piuttosto scarno. A partire da ora, per la parte di personalizzazione, puoi scegliere solo tra un set di 16 sfondi. Anche Libre Office Suite viene preinstallato, quindi puoi modificare la tua presentazione o lavorare con i dati in forma tabellare. Viene anche fornito con una manciata di giochi come Tetris e puzzle che puoi giocare, che sono costruiti usando Python. Dal punto di vista della programmazione, hai IDE per shell Java e Python. Questa versione di PIXEL viene fornita con un browser Chromium per le tue esigenze di navigazione web.

L’azienda promette che si impegna a renderla la migliore piattaforma desktop. Naturalmente, sono a miglia di distanza dal stabilirlo, ma hanno fatto un passo nella giusta direzione rendendo PIXEL OS disponibile per i dispositivi macOS e Windows. Terrò con entusiasmo una scheda sugli sviluppi futuri e cercherò di coprirlo il più possibile qui su Beebom.

VEDERE ANCHE: Come configurare e iniziare con Raspberry Pi 3 (Guida introduttiva)

Hai usato il sistema operativo PIXEL su Windows o Mac?

La fondazione Raspberry Pi afferma che se c’è abbastanza interesse nel tempo, creeranno una versione installabile. A partire da ora, questi sono gli unici due modi attraverso i quali puoi facilmente provare il sistema operativo PIXEL sul tuo sistema Mac o Windows. Naturalmente, non è pronto per l’uso primario, ma ciononostante, la fondazione si impegna a renderlo tale.

Fatemi sapere cosa ne pensate di PIXEL OS nei commenti. Se rimani bloccato da qualche parte nel processo, sentiti libero di scrivere un commento e farò del mio meglio per risolverlo!

Leave a Comment

Your email address will not be published.