Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync (Guida)

Quando NVIDIA ha introdotto originariamente G-Sync nel 2013, è stato un punto di svolta per il settore. La maggior parte delle persone lo considerava il Santo Graal dei giochi per PC per ciò che offriva e giustamente, perché offriva la migliore esperienza di gioco possibile sui monitor. Per quelli di voi che non lo sanno ancora, NVIDIA G-Sync è una tecnologia di visualizzazione a livello hardware che sincronizza la velocità di rendering della GPU con la frequenza di aggiornamento del monitor. Di conseguenza, noterai immediatamente la differenza durante i giochi, perché G-Sync garantisce sessioni di gioco fluide e prive di balbuzie eliminando completamente lo screen tearing. G-Sync è incorporato nei monitor con l’aiuto di un modulo e questi monitor sono generalmente più costosi. Tuttavia, se hai già un monitor G-Sync, devi configurarlo correttamente, poiché ci sono alcune confusioni che dovrebbero essere evitate. Quindi, diamo un’occhiata come impostare e configurare NVIDIA G-Sync:

Configurazione di G-Sync utilizzando il pannello di controllo NVIDIA

Ci sono alcuni piccoli errori che le persone spesso tendono a fare durante l’impostazione di G-Sync e, di conseguenza, la funzione non funziona correttamente. Certamente non vogliamo che tu ti trovi in ​​quella situazione, quindi assicurati di seguire questi passaggi di seguito per configurare correttamente G-Sync:

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi del desktop e fare clic su “Pannello di controllo NVIDIA” per aprirlo. Una volta terminato, fare clic su Imposta G-SYNC” nella sezione Display del pannello di controllo. Per impostazione predefinita, se hai un monitor G-Sync, noterai che la funzione è abilitata solo per la modalità a schermo intero. Dobbiamo cambiarlo, spuntando “Abilita G-SYNC per la modalità finestra e schermo intero”perché ci sono molti giochi che funzionano anche in modalità finestra senza bordi e non possiamo trascurarli.

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

  • Ora dovrai fare clic su Gestisci impostazioni 3D” nella sezione Impostazioni 3D del pannello di controllo NVIDIA. Una volta terminato, scorri un po’ verso il basso e vedrai un’opzione denominata “Tecnologia di monitoraggio”. Se la tecnologia del monitor viene visualizzata come Frequenza di aggiornamento fissa (che normalmente è il caso dei monitor senza G-Sync), cambiala in G-SYNC” cliccando sul pulsante a tendina.

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

  • Bene, questo è il passaggio su cui la maggior parte delle persone si confonde. Nella parte inferiore dello stesso menu, noterai un’opzione per la sincronizzazione verticale. Per impostazione predefinita, è impostato su “Utilizza l’impostazione dell’applicazione 3D”, ma non lo vogliamo. La sincronizzazione verticale, che introduce il ritardo di input, è inutile quando si dispone di G-Sync. Quindi, facendo clic sul menu a discesa, imposta Sincronizzazione verticale -> Disattiva.

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

Configurazione di G-Sync per i giochi

Non abbiamo ancora finito di configurare G-Sync correttamente. Abbiamo ancora un paio di passaggi che sono assolutamente cruciali per determinare il corretto funzionamento di G-Sync. Quindi, segui attentamente i passaggi seguenti:

  • In diversi giochi, V-Sync è abilitato per impostazione predefinita, ma non abbiamo affatto bisogno di V-Sync. Dipende totalmente dal gioco. Se lo desidera disabilitare V-Syncdovrai raggiungere il Impostazioni grafiche/video all’interno del gioco e spegnilo, in modo che G-Sync possa funzionare correttamente.

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

  • Questo è probabilmente il passaggio più importante in questo processo e te lo spiegherò esattamente perché. Come discusso in precedenza, G-Sync funziona sincronizzando la velocità di rendering della GPU con la frequenza di aggiornamento del monitor. Quindi, supponiamo che il tuo gioco esegua il rendering a una frequenza fotogrammi inferiore rispetto alla frequenza di aggiornamento del monitor, G-Sync ridurrà la frequenza di aggiornamento del monitor in modo che corrisponda alla velocità di rendering della GPU, al fine di garantire un gameplay fluido. Tuttavia, questo processo non funziona al contrario. Se la GPU esegue il rendering del gioco a una frequenza fotogrammi superiore rispetto alla frequenza di aggiornamento del monitor, G-Sync non farà nulla e sperimenterai lo screen tearing durante il gioco. Per evitare ciò, è necessario blocca la frequenza dei fotogrammi del tuo gioco sulla frequenza di aggiornamento del tuo monitor. Puoi farlo andando alle impostazioni grafiche/video del tuo gioco.

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

Nota: Non tutti i giochi ti consentono di bloccare la frequenza dei fotogrammi sulla frequenza di aggiornamento del monitor. In questi casi, dovrai usare qualcosa in aggiunta a G-Sync. Questo può essere fatto sul pannello di controllo NVIDIA abilitando Fast Sync nell’opzione Vertical Sync, invece di spegnerlo completamente. Se non preferisci farlo, puoi utilizzare un software di terze parti come RivaTuner che viene fornito con MSI Afterburner che può limitare il frame rate.

Come verificare se G-Sync funziona correttamente

Se non hai configurato G-Sync correttamente, continuerai a riscontrare i problemi che devono affrontare i normali monitor. Quindi, lo screen tearing è il primo segno che il G-Sync del tuo monitor non funziona correttamente. Se hai seguito tutti i passaggi di cui abbiamo discusso, siamo abbastanza fiduciosi che non incontrerai mai questi problemi. Tuttavia, un singolo screenshot non è abbastanza buono per mostrarti la differenza di prestazioni, quindi abbiamo incluso il video di NVIDIA che puoi vedere e quindi confrontarlo con il tuo gameplay, al fine di confermare il corretto funzionamento di NVIDIA G- Sincronizza sul tuo monitor.

VEDERE ANCHE: Come overclockare la GPU per prestazioni di gioco migliori

Usa NVIDIA G-Sync per la migliore esperienza di gioco

Una volta che passi a G-Sync, non puoi tornare indietro. Non c’è dubbio che odierai perdere le sessioni di gioco burrose, prive di balbuzie e senza strappi. Detto questo, se attualmente non hai un monitor G-Sync, dovresti assolutamente prendere in considerazione l’idea di acquistarne uno. Avere un monitor G-Sync da solo non è abbastanza buono, soprattutto se non hai configurato correttamente. Abbiamo notato che diversi utenti hanno problemi a configurarlo correttamente e, pertanto, abbiamo deciso di fare la nostra parte affrontandolo. Quindi, hai configurato correttamente G-Sync ora? Facci sapere in che modo questo articolo ti ha aiutato semplicemente lasciando cadere alcune parole nella sezione commenti in basso.

Leave a Comment

Your email address will not be published.