Come ottenere l’Assistente Google su qualsiasi dispositivo Android 7.0 (root)

Google ha annunciato il suo nuovissimo assistente vocale semplicemente soprannominato Assistente Google alla conferenza I/O all’inizio di quest’anno e sebbene fosse integrato in Allo, ora è arrivato in forma completa con gli smartphone Pixel. A partire da ora, l’Assistente Google è disponibile solo sui telefoni Google Pixel e Pixel XL (a meno che tu non voglia aprire un’app di chat ogni volta che desideri utilizzarla). Tuttavia, se non vedi l’ora che l’assistente intelligente basato sull’intelligenza artificiale diventi disponibile sul tuo dispositivo, puoi utilizzare un semplice trucco per farlo funzionare su qualsiasi dispositivo Android Nougat con root. Tutto ciò che serve è apportare due piccolissime modifiche al tuo file build.prop.

build.prop: Che cos’è?

Il file build.prop è un file di sistema che memorizza una pletora di informazioni sul tuo dispositivo. In quanto tale, il file non è modificabile, a meno che tu non sia rootato, e anche in questo caso, si consiglia di non modificarlo a meno che tu non sappia cosa stai facendo.

Il file build.prop non è altro che un file di testo che contiene alcune informazioni davvero importanti relative al tuo dispositivo. La modifica del file build.prop può consentirti di modificare molte impostazioni sul tuo telefono, purché tu lo modifichi correttamente e lo salvi correttamente.

buildprop

Il file risiede nel “/sistema” directory che sarà accessibile solo a te se sei su un dispositivo rooted. Ora che hai un’idea del file build.prop, passiamo alla modifica.

Modifica del file build.prop

Per modificare il file build.prop, avrai bisogno di un file manager che consenta l’accesso come root. Uno di questi esploratori è ES File Explorer (gratuito), che è quello che stiamo usando in questo articolo. Puoi scegliere qualsiasi file manager che ti piace, purché supporta la navigazione root. Detto questo, iniziamo con la modifica del file build.prop. Per fare ciò, segui semplicemente i passaggi seguenti:

1. Avvia Esplora file ES. Dal bordo sinistro dello schermo, scorri verso destra per visualizzare il menu. Qui, attiva l’interruttore che dice “Esploratore di radici“.

abilita-root-explorer

2. Tocca “Esploratore di radici“, e poi su “Montare R/W“. Ciò ti consentirà di montare il tuo filesystem con autorizzazioni di lettura/scrittura.

monte-rw

3. Qui, monta “/sistema” come RW, toccando il pulsante di opzione sotto la colonna RW. Solo perché tu lo sappia, “RO” sta per Sola lettura e “RW” sta per Leggi e scrivi. Una volta terminato, tocca “OK“.

mount-system-as-rw

4. Passare a /sistemae apri build.prop. Quindi, tocca il pulsante del menu a tre punti e tocca Modificare.

buildprop-modifica

5. Cerca una riga che dice “ro.product.model=nome_del_tuo_dispositivo“. Per impostazione predefinita, questo avrebbe il nome del tuo smartphone. Basta cambiarlo in “ro.product.model=Pixel XL“. Ora, scorri verso il basso fino alla fine del file build.prop e aggiungi una riga che dice “ro.opa.eligible_device=true“.

linee-to-add-build-prop

Quelle erano tutte le modifiche che dovevi apportare al file build.prop. Una volta che hai fatto tutto ciò, riavvia semplicemente il tuo dispositivo.

Far funzionare l’Assistente Google

Quindi, una volta riavviato il dispositivo, probabilmente stai pensando che è tutto. Ma non lo è, mi dispiace. C’è ancora un po’ di più da fare prima che tu possa effettivamente iniziare a utilizzare l’Assistente Google. A partire da ora, se premi a lungo il pulsante Home, verrà comunque avviato Google Now on Tap. Quindi, come arriviamo da questo al potente Assistente Google? Bene, dovremo solo cancellare i dati e la cache per l’app Google, e il gioco è fatto. Segui i passaggi seguenti:

1. Sul telefono, vai a Impostazioni -> App. Qui, scorri verso il basso e tocca “Google“App.

impostazioni-app-google-app

2. Toccare Magazzinaggio, e poi su “Gestisci lo spazio“.

Ottieni l'Assistente Google su qualsiasi spazio di archiviazione Android

3. Tocca “Cancella tutti i dati“. Questo dovrebbe cancellare tutti i dati e la cache per l’app Google.

Ottieni l'Assistente Google su qualsiasi Android cancella tutti i dati

Una volta che hai finito, semplicemente premere a lungo il tasto homee vedrai la schermata di benvenuto dell’Assistente Google. Puoi configurarlo e il gioco è fatto!

Ottieni l'Assistente Google su qualsiasi configurazione e esecuzione di Google Assistant per Android

Hai l’Assistente Google in esecuzione sul tuo dispositivo Android non Pixel! Ora puoi iniziare a utilizzare l’Assistente proprio come lo useresti normalmente su un dispositivo Pixel o Pixel XL.

VEDERE ANCHE: Come eseguire le stesse app in schermo diviso su Android Nougat (senza root)

Usa l’Assistente Google sul tuo dispositivo Android

Ora che sai come ottenere l’Assistente Google sul tuo dispositivo Android, con Android 7.0, dovresti assolutamente giocare con l’Assistente Google e capire alcune delle cose interessanti che fa. Può giocare, trovare informazioni sul Web e fare molto di più per te. Per iniziare, puoi semplicemente chiedere a Google “Cosa sai fare?”, e ti dirà alcune cose che puoi chiedere.

In caso di problemi con il funzionamento dell’Assistente Google sul tuo dispositivo Android, non esitare a inviarci una riga nella sezione commenti qui sotto, insieme a qualsiasi altro metodo per ottenere l’Assistente su un dispositivo Android.

Leave a Comment

Your email address will not be published.