Come risolvere gli arresti anomali del PC e riconoscere i problemi comuni di Windows

Può essere piuttosto straziante quando il tuo PC si blocca improvvisamente o si arresta in modo anomalo senza un motivo particolare. Il momento diventa più spaventoso quando è seguito dal temuto Blue Screen Of Death (BSOD). Questa non è del tutto una brutta cosa, un PC si arresta in modo anomalo quando rileva un problema critico che potrebbe danneggiare il software o i componenti del PC, quindi il tuo PC si sta effettivamente salvando mentre ti supplica di risolverlo. Tuttavia, questo non significa che dovresti lasciare il PC in questo modo e continuare il tuo lavoro dopo il riavvio. Il tuo PC potrebbe essere in grado di ripristinarsi dopo l’arresto anomalo, ma un arresto anomalo indica che c’è un problema critico che dovresti diagnosticare il prima possibile. Sfortunatamente, non esiste una risposta univoca a un arresto anomalo del PC. Esistono dozzine di problemi hardware e software che causano l’arresto anomalo o il blocco di un PC, quindi può essere un po’ difficile individuare il problema. Per aiutarti a diagnosticare il tuo PC in crash, te lo diciamo come risolvere gli arresti anomali del PC insieme ai problemi hardware e software più comuni e alle relative soluzioni:

Nota: Gli arresti anomali del PC possono causare la perdita di dati, soprattutto se correlati al disco rigido. Assicurati di eseguire sempre il backup dei tuoi file importanti, in modo da non perderli in caso di incidenti imprevisti.

Crash del PC a causa di problemi software

Di seguito sono riportati alcuni dei problemi software più comuni che potrebbero causare l’arresto anomalo di un PC:

Nota: Ci sono situazioni in cui Windows potrebbe non avviarsi affatto. In tali situazioni, accedi a Windows in modalità provvisoria e quindi segui le istruzioni indicate di seguito.

1. Driver danneggiato

I driver controllano tutti i componenti hardware del tuo PC. Anche se i componenti hardware sono perfettamente a posto, un driver corrotto può influire sul loro funzionamento e persino causare un arresto anomalo. È possibile verificare la presenza di driver difettosi da Gestione dispositivi di Windows. Per accedere a Gestione dispositivi, digita “Gestione dispositivi” nella barra di ricerca o premi Windows+R e digita “devmgmt.msc” nella finestra di dialogo “Esegui”.

Quando si apre Gestione dispositivi, vedrai tutti i nomi dei componenti hardware importanti. Facendo doppio clic su ciascun nome si apriranno tutti i driver sotto di esso. UN il conducente difettoso avrà un triangolo giallo con un punto esclamativo (!) all’inizio del suo nome.

Gestione dispositivi di Windows

Se non trovi driver difettosi in questo elenco, puoi anche farlo aprire i driver nascosti cliccando su “Visualizzazione” in alto e selezionando “Mostra dispositivi nascosti” dall’elenco delle opzioni. Questo aprirà quasi tutti i driver, in modo che tu possa controllare a fondo tutti i driver e assicurarti che non ci siano driver difettosi.

Mostra tutti gli articoli

Se trovi un driver difettoso, fare clic con il pulsante destro del mouse su di esso e seleziona “Aggiorna il software del driver” dal menu contestuale. Ora segui le istruzioni per aggiornare il driver online o manualmente.

Driver di aggiornamento

Se l’aggiornamento del driver non aiuta, puoi anche utilizzare un programma di aggiornamento del driver di terze parti o un software di riparazione per risolvere i problemi del driver. Sono disponibili molti software di correzione dei driver, ma ti consiglio di provare Driver Booster di IObit per il suo enorme database e la sua facilità d’uso. Un software driver di terze parti dovrebbe anche essere in grado di risolvere i conflitti hardware.

2. Software di terze parti danneggiato

Se il tuo PC ha iniziato a bloccarsi dopo l’installazione di un software di terze parti, è possibile che il software sia danneggiato o che il tuo PC non sia compatibile con esso. Prova a disinstallare i programmi installati di recente e vedi se risolve il problema. A volte la reinstallazione dei programmi risolve il problema, quindi se il programma era importante per te, puoi reinstallarlo e vedere se il problema persiste. Se la reinstallazione del programma provoca un nuovo arresto anomalo del PC, sfortunatamente dovrai sbarazzarti del programma per sempre.

3. Malware o virus

Un malware può facilmente corrompere il tuo sistema e costringerlo a bloccarsi. Se non hai già installato un programma antivirus (che Dio te lo perdoni), installalo immediatamente anche se non ci sono malware nel tuo sistema. Se un arresto anomalo è dovuto a un malware, anche un software antivirus gratuito dovrebbe essere in grado di rilevarlo ed eliminarlo. Basta installarne uno e utilizzare la scansione più affidabile offerta dal software antivirus per sbarazzarsi del malware.

Se il malware danneggia il tuo sistema al punto che non può nemmeno avviarsi, avvia Windows in modalità provvisoria ed esegui la scansione antivirus. Avast funziona bene in modalità provvisoria e sono sicuro che anche altri programmi antivirus popolari funzioneranno in modalità provvisoria. Se il tuo antivirus non funziona in modalità provvisoria, crea il disco di ripristino di Avast su un PC diverso e provalo.

4. Deframmenta l’unità

Se non conosci il concetto di deframmentazione e non hai mai deframmentato il tuo disco rigido, potrebbe essere un problema. I dati sul disco rigido vengono archiviati in modo casuale, quindi diventa difficile per Windows trovare il file giusto. Se lasciato incustodito per molto tempo, potrebbe causare rallentamenti del sistema e persino arresti anomali. Il processo di deframmentazione mette tutti i dati in una sequenza e rende più facile per Windows trovarli. Windows ha uno strumento di deframmentazione integrato. Per accedervi, digitare “Deframmentazione” nella barra di ricerca e selezionare lo strumento.

Deframmentazione

Adesso clicca su “Ottimizza” per tutte le tue unità e verifica se il problema di arresto anomalo persiste.

Strumento di deframmentazione di Windows

5. Pulisci e ripara il registro

Il registro di Windows contiene quasi tutti i dati relativi al software e all’hardware del tuo PC e tutte le modifiche vengono registrate lì. Quando giochi con il tuo sistema e installi e rimuovi programmi, tutto viene registrato e talvolta si traduce nella creazione di voci che non sono più necessarie. Queste voci gonfiano il registro e possono persino creare errori, portando così a un PC più lento e persino a crash. È estremamente difficile pulire manualmente il registro, quindi ti consiglio di utilizzare un pulitore di registro di terze parti.

A questo scopo, uso personalmente Wise Registry Cleaner e lo consiglio anch’io. Questo strumento ti consente pulire, riparare e persino deframmentare il registro per tenerlo in ordine.

6. Mantieni Windows aggiornato

È importante mantenere aggiornato il tuo PC Windows o potrebbe essere vulnerabile a problemi e persino arresti anomali. In Windows 10, vai su “Impostazioni->Aggiornamento e sicurezza.

Aggiornamento e sicurezza

Qui, clicca su “Controlla gli aggiornamenti” e assicurati che il tuo PC sia aggiornato. Windows scaricherà e installerà automaticamente gli aggiornamenti se non è stato aggiornato. Puoi anche cercare “Aggiornamento di Windows” nella barra di ricerca di Windows per trovare l’opzione di aggiornamento di Windows.

Aggiornamento-Windows

7. Disattiva il programma Insider di Windows 10

Se hai aderito al programma Insider di Windows 10 per testare le build di anteprima e commentare le funzionalità più recenti, potrebbe essere il problema. Le build di anteprima sono build instabili rivolte a sviluppatori e persone a cui piace armeggiare, quindi potrebbero creare un problema sul tuo particolare sistema e causarne l’arresto anomalo. Puoi disattivare il programma Insider andando su Impostazioni->Aggiornamento e sicurezza e nella pagina Windows Update, vai su “Opzioni avanzate“. Qui, basta cliccare su “Interrompi le build insider“. Se la disattivazione risolve il problema, segnalalo a Microsoft.

Windows-10-stop-insider-build

8. Ripristina o aggiorna il tuo PC

Windows viene fornito con un’opzione integrata per reinstallare completamente Windows o almeno aggiornarlo, per rimuovere tutto il software e le modifiche di terze parti. Un ripristino completo risolve quasi tutti i problemi, il 99% delle volte, poiché riporta il sistema allo stato di fabbrica senza dati di terze parti. Se tutti i passaggi precedenti non funzionano, aggiorna il PC o ripristinalo completamente. Puoi consultare il nostro articolo su come aggiornare e ripristinare Windows 10 per farlo.

Il PC si blocca a causa di problemi hardware

Possono esserci molti problemi hardware che potrebbero causare il crash di un PC. In realtà, nella maggior parte dei casi si tratta di un problema hardware, ma è un po’ difficile risolvere i problemi hardware da soli, quindi si consiglia di provare prima a diagnosticare i problemi software. Tuttavia, ecco alcuni problemi hardware che potrebbero causare l’arresto anomalo o il blocco del PC.

1. RAM difettosa

A volte una cattiva RAM può causare arresti anomali e la schermata blu della morte. È possibile utilizzare un programma di test della memoria come Memtest86 (download) per verificare la presenza di errori nella RAM. In caso di problemi, dovrai sostituire la RAM con una nuova. Dovresti portare il tuo PC in un centro di assistenza se non sai come installare una RAM.

2. Problemi con il disco rigido

I dischi rigidi hanno un intervallo di tempo limitato e si guastano con il tempo. Se il tuo disco rigido è quasi guasto (portando con sé anche tutti i dati), potrebbe iniziare a bloccarsi nel PC. Esistono molti strumenti per controllare lo stato del disco rigido e confermarne lo stato. Voi potrebbe anche sentire un suono goffo dal disco rigido, che è un segno dell’invecchiamento del disco rigido. Se sei abbastanza sicuro che il disco rigido del tuo PC si guasterà presto, dovresti immediatamente eseguire il backup di tutti i tuoi dati importanti e portare il PC in un centro di assistenza e far sostituire il disco rigido.

3. PC di riscaldamento

Se il tuo PC inizia a riscaldarsi, inizierà a bloccarsi, come il calore può danneggiare i componenti della cappa. I problemi di riscaldamento sorgono principalmente a causa della ventola e del sistema intasati. Se hai un PC desktop, puoi anche pulirlo da solo usando una bomboletta di aria compressa. Anche se puoi anche far riparare il tuo PC da un negozio di computer (consigliato per laptop). Se lo stai pulendo da solo, assicurati di non toccare fisicamente il sistema poiché potresti creare elettricità statica e danneggiare il sistema. Dare pochi colpi alla ventola e al sistema e pulirlo. Se ci sono delle macchie, non cercare di rimuoverle con un panno umido perché le macchie non dovrebbero essere un problema.

4. Meno risorse di sistema

Questo è abbastanza ovvio, se hai risorse di sistema scarse, come poca RAM o potenza della CPU, l’esecuzione di un programma pesante o di un gioco intensivo porterà sicuramente a un arresto anomalo. O aggiorna il tuo PC per eseguire programmi pesanti o smetti di usare quel programma.

5. Componente hardware appena installato

Se di recente hai installato un nuovo componente hardware come una RAM o una scheda grafica aggiornata, potrebbe essere il problema. Utilizzare il primo suggerimento nella sezione software di questo articolo per verificare se i driver del componente appena installato funzionano correttamente o meno. Se i driver sono corretti e aggiornati, rimuovere il componente (se possibile) e verificare se il PC funziona correttamente o meno. Se è il problema, dovrai recarti in un centro di assistenza per trovare la causa del problema o far sostituire il componente.

VEDERE ANCHE: Come correggere l’errore di utilizzo del disco al 100% in Windows 10

Prova queste soluzioni se il tuo PC è soggetto a arresti anomali

Gli arresti anomali del PC possono essere davvero spaventosi e potrebbero essere molto pericolosi per il sistema. Anche se il tuo PC si arresta in modo anomalo solo una volta, assicurati di eseguire almeno i processi di base per vedere qual è il problema, poiché un arresto anomalo significa sempre qualcosa di critico (temporaneo o permanente). Per problemi software, se non funziona nulla, è sufficiente ripristinare il PC (funziona sempre per me). Per problemi hardware, potrebbe essere necessario rivolgersi a un tecnico informatico esperto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.