Differenza tra diritto sostanziale e diritto processuale

Le leggi si dividono in due corpi distinti: diritto sostanziale e diritto processuale. Sebbene funzionino fianco a fianco, sono tutt’altro che simili per portata e limitazioni. Questo articolo fornisce le differenze tra i due.

tabella riassuntiva

diritto sostanziale legge procedurale
Regola i diritti e i doveri di tutti coloro che rientrano nella giurisdizione dello Stato Regola il flusso dei procedimenti legali insieme alle fasi di elaborazione di un caso
Focus: sostanza di un caso Focus: rispetto del giusto processo
Si occupa di fatti e sanzioni che possono essere applicati per violazioni di accuse civili o penali Si occupa dell’aspetto tecnico del flusso delle procedure e dei processi del caso
Emanato dall’organo legislativo Adottato dalla magistratura
Utilizzato per determinare la natura del caso Utilizzato per garantire l’equa applicazione del diritto sostanziale ai casi giudicati in tribunale

 

Definizioni

 

Il diritto sostanziale  è un insieme di leggi e statuti scritti che disciplinano i diritti e i doveri dei cittadini all’interno della sua giurisdizione. Ci sono elementi di diritto sostanziale nel diritto civile e penale. Il ruolo del diritto sostanziale è determinare se una determinata azione rientri nel diritto civile o penale.

Secondo il diritto civile, il diritto sostanziale disciplina il modo in cui le persone in uno stato interagiscono tra loro e si comportano nella loro società. Piuttosto che concentrarsi su un crimine specifico, il diritto civile si occupa di azioni legali che possono essere dannose per gli altri. Nell’ambito del diritto penale, il diritto sostanziale definisce diversi tipi di reato, insieme alle sanzioni stabilite per ciascun reato.

La  giusta  procedura,  d’altra parte, è un insieme di regole che disciplinano lo svolgimento dei procedimenti giudiziari. Un corpo di legge che aderisce rigorosamente al giusto processo, il diritto procedurale regola anche le fasi del trattamento di un caso.

Fondamentalmente, il diritto processuale si concentra sugli aspetti tecnici dei procedimenti giudiziari, insieme alle pratiche e procedure legali nei procedimenti civili, penali o amministrativi. Riguarda principalmente l’osservanza del giusto processo, che richiede al tribunale di rispettare tutti i diritti fondamentali di una persona oggetto di contenzioso.

Diritto sostanziale vs diritto processuale

Qual è dunque la differenza tra diritto sostanziale e diritto processuale?

In primo luogo, il diritto sostanziale e il diritto procedurale differiscono notevolmente in termini di obiettivi. Il diritto sostanziale disciplina i diritti ei doveri di ogni persona all’interno della giurisdizione dello Stato, mentre il diritto procedurale regola il flusso dei procedimenti giudiziari, insieme alle fasi di elaborazione di un caso.

In secondo luogo, il diritto sostanziale si concentra sul merito di un caso, mentre il diritto procedurale garantisce il rispetto del giusto processo. Il diritto sostanziale si occupa dei fatti relativi al caso e delle sanzioni che possono essere applicate per violazioni contro accuse civili o penali. Il diritto processuale, al contrario, è più interessato alla procedura o all’aspetto tecnico del diritto.

Inoltre, le leggi sostanziali sono leggi e statuti emanati dal legislatore, mentre il diritto processuale è emanato dalla magistratura.

Infine, il diritto sostanziale è utilizzato per determinare la natura del caso. Il diritto processuale, d’altra parte, mira a garantire l’equa applicazione del diritto sostanziale ai casi giudicati in tribunale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.